Chiamaci: 059/573663

0.00

I Dipinti di Fly Line

Come racconta il passato di Roberto Messori, prima di creare Fly Line viveva dipingendo quadri da esporre in mostre personali. L'ultima mostra risale al 1997, ma non ha mai smesso di dipingere, seppure nel poco tempo concesso dal lavoro editoriale, come mostrano diverse copertine dei libri. Forse per nostalgia, un po' per la frustrazione di una dote accantonata, certamente per l'età, conseguenza irrimediabile del tempo che passa, attualmente il bisogno è riapparso, catalizzato da scorci di quei torrenti appenninici che rischiano seriamente di scomparire, almeno per com'erano una volta. In questo settore sono quindi inseriti i dipinti che hanno, nel corso degli anni, attraversato le pagine di Fly Line, con un po' della loro storia.

Che dire? Buona visione.

Cascata del rio Doccione

Cascata rio Doccione

 In realtà questa cascatella del rio Doccione, a monte dell'omonima cascata di alcune centinaia di metri, sarà alta

una trentina di centimetri, me se nel film Men in Black sono riusciti a mettere una galassia in una biglia, non vedo perchè

non dovrei mettere una cascata di 30 centimetri in una tela di un metro quadrato e farla sembrare alta due metri.

L'emergente non c'è. ha sfarfallato nel dipinto successivo, stessa pozza, ovviamente.

Emerger con cascata 2

Quadro emerger x web

 Questo dipinto ad olio di cm 100 x 100 è stato realizzato per assicurare una copertina al prossimo libro di Fly Line, che tratterà di emergenti, cripple, stillborn e ninfe, sia dei vari fenomeni implicati che interessano il pescatore a mosca, o almeno dovrebbero, sia per presentare un'ampia serie di dressing, coi processi costruttivi.

Effimera in viaggio di nozze

Cop EFF

 Questo, ovviamente, è il dipinto realizzato per fornire una degna copertina al libro

"Effimere in viaggio di nozze". È di cm 100 x 90.

Ospitale in controluce

Ospitale controluce 2

Questo dipinto, sempre di cm 100 x 100, riprenderebbe abbastanza fedelmente uno scorcio del torrente Ospitale,

se non fosse che l'acqua scorre in senso contrario, ma, da bravo pescatore a mosca, preferisco vedere la corrente che mi viente incontro.

Fa parte di una serie di quadri dedicata ai tre torrenti che formano il Leo nella valle di Fanano, nell'Appennino modenese,

i rii Fellicarolo, Ospitale e Dardagna. Avrei voluto organizzare una mostra in paese, per sensibilizzare gli abitanti

mostrando loro la bellezza dei torrenti che li circondano, sollecitandoli così a lottare contro le centraline idroelettriche

progettate ovunque. Troppo tardi. La prima è già in fase di realizzazione a valle della confluenza tra Ospitale e Fellicarolo.

Rio Ospitale, dopo il temporale

Ospitale bosco verde

Se nel luogo del dipinto precedente "Ospitale in controluce" vi girate di spalle, questo è ciò che vi si presenta,

sasso più sasso meno, sempre ridotto ad un metro e venti circa per un metro di ampiezza, e trasformato in pigmenti

disciolti in olio di lino. L'acqua sta tornando limpida dopo lo scroscio di un breve temporale.

Questo tratto rischia di essere sostituito da un tubo.

Estratti

Leggi QUI qui gli articoli di Fly Line disponibili nel sito

Anteprime

Le anteprime dei libri disponibili nel sito sono ora inserite alla fine di ogni recensione del prodotto.

1000-mosche.it

pipam

 

fabiobargi

rodmakers

erlebniswelt fliegenfischen.de 

Logo Fly Saronno

 

Banner scegli libro

Il suo nome è Fly Line.
Grazie ad essa i fiumi avranno sempre meno segreti per il pescatore a mosca.
In questa rivista la passione diventa cultura e la cultura semplicità.

Scrivici

pozzolini

todeschini

gatti-fly-rods

vila_noblesa

stonfo

Pescare Show

 

 

Banner scegli libro